Emma nasce nel 2005 in un maneggio, quello che per me era la mia seconda casa. La jack russel, mascotte del nostro maneggio, scappa vagando per tutto il vicinato e ovviamente dopo due mesi ecco cinque cuccioli, uno completamente diverso dall’altro, gamba lunga, gamba corta, pelo di un volpino, una jack bianca e marrone, una bianca e nera uguale uguale, guarda caso, al border collie che avevamo in maneggio….insomma tutti avevano bisogno di trovare casa. Non so perchè ma io questa cucciola me la portavo in grembo o sulla spalla già dai primi giorni in cui avevano aperto gli occhi, senza sapere che sarebbe diventata la mia compagna di vita…E così è stato e non avrei potuto fare scelta più fortunata!

Emma è sempre stata un gran cane, docile, caparbia come solo un jack può essere, molto sveglia, collaborativa e così dopo i primi mesi insieme ho capito che doveva fare di più. Da qui un elenco infinito di attività e successi insieme: abbiamo iniziato agility, tricks, obbedienza, clicker training, ma la vera scintilla è scoccata per l’obedience. Era la nostra disciplina, un cane come lei che non ti molla gli occhi di dosso e che ama imparare cose nuove, insieme a una perfettina come me che arrivava dal mondo del dressage…insomma non ci siamo più fermate e sono riuscita a preparare questa testa di terrier per la classe 3!

Ma non solo: nel mezzo ci sono stati stage di ogni tipo, gare di altre discipline, abbiamo vinto il campionato di rally nella sua categoria il primo anno che ci siamo iscritte, corso istruttori, disc dog (dove era una piccola bomba!), triathlon, esibizioni di dog dance, insomma una vita cinofila insieme! Purtroppo ho dovuto fermarla quando era ancora nel pieno dell’attività per una grave displasia e problemi alla schiena che non le avrebbero permesso di fare molti dei lavori richiesti nelle gare.

Devo solo dire grazie a questo immenso cane per tutto quello che mi ha permesso di imparare e conoscere sui cani e sul mondo delle discipline sportive cinofile, per tutte le persone che ho conosciuto in questo percorso, perchè senza Emma tutto questo non sarebbe esistito.

E adesso, con i suoi 12 anni suonati, fa la pensionata viziata tra letto e divano, passeggiate, dove può sbizzarirsi a cercare qualunque cosa con quel naso da segugio e impazzire ogni tanto quando le dico: “andiamo a fare gli esercizi?” e sfodero un boccone, una palla o un frisbee….Cento di questi anni superEmma!!!

Aggiornamento

Emma tra un mese e mezzo compirà 15 anni. Rimane la regina della casa ma divano e letto non sono più accessibili. Così ha due cucce giganti tutte per lei dove gli altri cani non vanno perché sanno che ciò che è di Emma è solo suo. Dorme molto di più, fa passeggiate più brevi e adora rotolarsi nell’erba fresca al mattino. Nonostante tutti gli acciacchi si sta godendo la vecchiaia.